Miur
Repubblica Italiana Ufficio Scolastico Regionale Veneto Ufficio Scolastico di Padova
Due Palazzi - www.ristretti.it Cam-Zoologia Cam-Geologia Planetario di Padova
visualizzazione | alternativa | normale |
home page » interventi educativi

interventi educativi

Il settore Interventi Educativi si occupa di attività rivolte agli studenti, di supporto alle scuole su temi riguardanti le tecnologie, della formazione e dell'aggiornamento dei docenti e di coordinare gli enti di formazione e i progetti di formazione.

Per gli studenti coordina interventi mirati all'integrazione dei disabili, propone attività per l'orientamento nelle scelte scolastiche, coordina e organizza attività e tornei provinciali e regionali di educazione fisica sportiva.
Organizza iniziative riguardanti l'educazione alla salute, educazione all'Europa ed educazione stradale.
Propone attività per l'educazione permanente degli adulti ed interventi per l'educazione degli stranieri.

L'attività si concretizza tramite progetti e centri documentazione, anche in collaborazione con enti locali istituzionali quali l'Ulss, la Provincia ed i Comuni. Vengono organizzati corsi, convegni e manifestazioni nell'ambito degli obiettivi istituzionali.


as.2016/17 - corsi formazione, convegni seminari, concorsi, eventi

as.2016/17 - corsi di formazione per docenti e dirigenti, convegni


archivio storico - corsi convegni seminari manifestazioni

progetti didattici, documenti e materiali didattici dai corsi di formazione e dai convegni


as.2016/17 - progetti didattici



archivio storico documenti

progetto 'Mani Sicure a.s.2014/15 - scuola primaria
progetto di formazione al dibattito scolare
progetto pilota 'Percorso Epilessia' - materiali incontro formativo per docenti del 2 apr 2014
convegno 'Giovani e scuola in ambito educativo e formativo' - 28 feb 2013 c/o IIS. 'Ruzza'
progetto didattico DEAL (Dislessia Evolutiva e Apprendimento delle Lingue)
- info e materiali sul sito Università Ca' Foscari
incontri formazione con Donatella Gaban : aiuto insegnanti sostegno privi titolo specializzazione, gennaio 2013 c/o centro Dari
progetto 'Esercito Junior & Scuola, cooperazione tra cittadini e forze armate a supporto della protezione civile
istruzione e carcere
scolarizzazione degli alunni nomadi e zingari

Corso per docenti delle scuole di primo e secondo grado : 'Educazione al disegno - una storia per imparare'
Interventi Educativi dell'Ufficio Scolastico di Padova
referente e insegnante : prof. Gianni Nalon
tecnica dell'acquerello
  1. Lavoro di gruppo: dopo aver sviluppato la storia e disegnato ogni suo passaggio sui fogli di carta cotone con un segno leggero a mina per evitare fissazioni della traccia con le trasparenze collanti del colore
  2. Inizio della preparazione del materiale tecnico per l'acquerello: utilizzando tavolette di buona pigmentazione colorata, una tavolozza per diluire il colore, acqua sempre pulita (cioè si cambia spesso per evitare quei colori amorfi), uno straccio per pulire i pennelli, con almeno tre pennelli a punta anche sintetica di tre dimensioni: uno sottile per i piccoli particolari, uno medio per le discrete superfici, ed uno grande per gli sfondi.
  3. Se i disegni sono tratti da immagini reali: meglio averle con sé per ricavarne le sfumature ed i chiari e scuri, utili perché si evita di immaginare il tutto, alla fine il risultato è migliore.
  4. Preparazione del foglio cotonato: se si ha piacere di avere il foglio perfettamente in ordine senza grinze, si inumidisce con una spugna d'acqua il retro del disegno, la carta si espande e con lo scotch in carta si attacca ad un compensato appena un po' più grande del formato da dipingere, ottenendo un effetto di carta tirata a tamburo.
  5. Dipingere: si inizia con le grandi campiture come cieli, prati, pareti, ecc... con la tecnica che più piace, con fondo completamente bagnato, o a trasparenze in più momenti dopo avere atteso che il foglio sia perfettamente asciutto, poi si passa alle singole tonalità utilizzando le sfumature.
  6. La Luce: la luce si deve ottenere lasciando il colore chiaro della carta cotone, al massimo si può leggermente velare per dare la tonalità vota, se alla fine dell'acquerello alcune parti in luce sono sparite per errore, si migliora la situazione utilizzando il bianco semicoprente.
  7. L'ombra: si ottiene impastando il nero nella tavolozza aggiungendo i colori utili come in marrone, il rosso il blu ecc... mai si deve usare il nero coprente a meno che non si tratti di una nuova tecnica.
  8. La mano: deve muoversi decisa e veloce per non lasciare carta incolore, ottenendo dei punti bianchi, che quando si ripassa il colore non si amalgama più e forma macchie più scure. Non si deve gocciolare si deve proporzionare la dose del colore attraverso una giusta velocità che si ottiene grazie all'esperienza (mai demordere, più uno si dà da fare sperimentando sul foglio e più ottiene buoni risultati).
tratto dagli appunti del prof. G.Nalon

archivio storico - progetti educativi e materiali didattici

accreditamento enti associazioni educative, progetti formativi e corsi formazione, documenti accordi d'intesa

enti di formazione, associazioni - Direttiva Ministeriale n.170/2016 e DM 1 dic 2003 n.90, 1 lug 1996 n.305

as.2017/18 - riconoscimento iniziative di formazione del personale
  • Usr Veneto: decreto di riconoscimento corsi di formazione/aggiornamento - prot.2796 20 feb 2017
  • Allegati : corsi di formazione/aggiornamento regionali, interprovinciali e diocesi riconosciuti - allegati A, B, C
  • as.2017/18 - riconoscimento iniziative di formazione del personale - nuove disposizioni
    as.2016/17 - riconoscimento iniziative di formazione del personale
    as.2016/17 - accreditamento enti autorizzati alla formazione del personale

    documenti e accordi d'intesa

    archivio storico - progetti educativi di enti di formazione