RSC AltaPadovana Miur, progetto Generazioni Connesse

studentieducazione alla cittadinanza, alla solidarietà e alla legalità

documentazione, guide divulgative, risorse relative alle problematiche adolescenziali e all'educazione alla cittadinanza, alla solidarietà, alla legalità, al rispetto, all'intercultura

vedi anche

educazione alla cittadinanza

Concorsi

Cultura alla legalità
Concorso regionale per gli studenti "Cultura della legalità e l'impegno dei giovani per la sua promozione", indetto dalla Regione del Veneto e l'Ufficio Scolastico Regionale - scad. 30 mar 2019



documenti
offerta educativa per stranieri
documenti


risorse nel web
archivio storico - studenti ed educazione alla cittadinanza

telefonini a scuola

Uso dei cellulari a scuola e sanzioni disciplinari.
Decalogo dei contenuti e delle linee guida.

Direttiva sull'uso dei videofonini a scuola - Ministro Fioroni, 30 novembre 2007

Il Ministro della Pubblica istruzione, Giuseppe Fioroni, ha adottato il 30 novembre 2007 la Direttiva n.104, recante linee di indirizzo e chiarimenti in ordine alla normativa vigente, con particolare riferimento all'utilizzo di telefoni cellulari, o di altri dispositivi elettronici, allo scopo di acquisire e divulgare immagini, filmati o registrazioni vocali.
Chi diffonde immagini con dati personali altrui non autorizzati, tramite internet o Mms, è passibile di multe (irrogate dall'Autorità garante della privacy) da 3 a 18 mila euro, o da 5 a 30 mila euro nei casi più gravi, nonché di sanzioni disciplinari che spettano alla scuola.

In particolare, la Direttiva richiama gli obblighi di preventiva informazione e di necessaria acquisizione del consenso dell'interessato da parte di chi raccoglie e utilizza dati personali mediante i telefoni cellulari e gli altri dispositivi elettronici.
Nell'ipotesi in cui, viceversa, i filmati, le immagini o i suoni, relativi ad altre persone, siano acquisiti mediante telefonino per "fini esclusivamente personali" (come riprendere una lezione dell'insegnante per studio individuale) non operano i predetti obblighi di informativa e di acquisizione del consenso, benché, anche in questi casi, si debbano rispettare gli obblighi previsti da altre norme come per es., l'art. 10 del codice civile (abuso dell'immagine altrui), o l'art.528 del codice penale (pubblicazioni oscene).

L'utilizzo improprio dei videofonini costituisce oltre che un trattamento illecito di dati personali, anche una grave mancanza sul piano disciplinare.
Di qui la necessità che tali comportamenti siano severamente sanzionati dai regolamenti di Istituto.
documenti